STURARE LAVANDINO
Rated 4/5 based on 12 reviews
›
›
^ Torna su
Username:  Password:
Privato  Azienda
rss  twitter   facebook
COME STURARE UN LAVANDINO TORNA INDIETRO
DATA: 17/07/2014

COME STURARE UN LAVANDINO? I consigli che funzionano

Problema dello scarico intasato: capita a tutti. Se state leggendo questo articolo molto probabilmente avrete già provato tutti quanti i modi che conoscete per sturare il lavandino. Forse avrete già acquistato un idraulico liquido, o una ventosa, ma il lavandino è ancora lì, con l'acqua che non defluisce. E probabilmente l'acqua sarà anche sporca e maleodorante!

Prima di addenentrarci nelle possibili soluzioni per sbloccare lo scarico intasato, cerchiamo di capire di più sull'intasamento degli scarichi. Gli scarichi che si intasano normalmente sono tre: il lavandino della cucina, lo scarico della doccia o lo scarico del water.

I problemi di intasamento nei 3 casi sono diversi.
  • In cucina ad intasare il lavandino sono i residui di cibo.
  • Nella doccia il problema sono i capelli che intasano lo scarico.
  • Quando ad intasarsi è il water, i problemi sono sempre più seri, vedremo poi perchè.

Come sturare un lavandino della cucina

Il lavandino della cucina può intasarsi in due punti: nei sifoni immediatamente sotto allo scarico, o nel punto in cui lo scarico converge nella vasca biologica. Innanzitutto è necessario capire il punto in cui è intasato.

Se non abitate al piano terra, chiedete a chi abita sotto di voi se ha lo stesso problema. Se non ha nessun problema, è ovvio che l'ostruzione è tra il suo scarico ed il vostro, e quindi con massima probabilità l'ostruzione è sotto il vostro lavandino. Se anche lui ha un problema di scarico (scarico lento o intasato) o addirittura ha un rigurgito, allora il problema è a valle, vicino alla vasca biologica.

In questo caso dovete far intervenire l'amministratore dello stabile o una ditta di spurghi che esegua una pulizia dei pozzetti. Va ricordato che è buona norma eseguire quest'operazione ogni 1-2 anni nei condomini, dipendendo la frequenza da fattori quali: dimensione degli scarichi, abitudini d'uso dei condomini, età della struttura.
Non c'è niente che possiate fare. Anche se cercate di utilizzare soluzioni che tendono a sciogliere gli ingorghi, come l'idraulico liquido o la più efficace soda caustica, rischiate addirittura di peggiorare la situazione: leggete sotto, su sturare con la soda caustica, le controindicazioni che ci possono essere.


Se invece la vostra cucina è al piano terra, la cosa da fare è di attrezzarzi di una chiave da tubi ed una bacinella, e provare a smontare i sifoni di scarico del vostro lavandino.
Il consiglio è anche quello di avere a disposizione del teflon da applicare poi prima di riavvitare i tubi di scarico, per ridurre il rischio di perdite.
Smontare i sifoni è una operazione tutto sommato semplice, e tavolta vi può risparmiare il costoso intervento di un idraulico.
Smontate, rimuovete l'ostruzione, e rimontate!.

Come sturare un lavandino del bagno

Il lavandino del bagno si intasa principalmente per i capelli. Anche lo scarico della doccia si intasa a causa dei capelli.
Il primo intervento da tentare è quello di rimuovere i capelli intorno alle bocchette di scarico. Dotatevi di un pezzo di ferro di media rigidità, che possiate modellarlo con le mani, e creando un piccolo uncino provate ad aggrappare i capelli per estrarli.

Purtroppo questa operazione è efficace solo rare volte.

Alternativamente provate con i prodotti disponibili al supermercato. Il più noto è l'idraulico liquido, prodotto a componente basica. Il consiglio è quello di lasciarlo agire per 12/24 ore, non sciaquarlo via velocemente.

COME STURARE UNO SCARICO

Sturare con la soda caustica

La soda caustica è un composto chimico che reagisce facilmente con l'acqua. La reazione genera calore.
A temperatura ambiente la soda caustica non corrode la gomma, le guarnizioni o le resine, ma attacca i metalli qualli l'alluminio, il piombo, lo zingo e lo stagno.
Soprattutto distrugge i tessuti organici, animali e vegetali: riesce perciò a sciogliere ad esempio i detriti alimentari nello scarico del lavandino della cucina, così come i capelli dello scarico della doccia. Va maneggiata con molta cura, poichè è corrosiva e c'è il forte rischio di ustioni sulla pelle. Se la usate prestate molta attenzione anche a proteggere gli occhi: nella reazione potrebbero alzarzi degli schizzi ed il rischio di infortuni gravi alla vista è concreto.

Quando si usa la soda caustica per risolvere degli ingorghi, è bene tenere presente che la soda per reagire ha bisogno di acqua bollente. Se usate acqua fredda, rischiate che si formino cristallizzazioni e dei tappi che poi avranno necessità di essere grattati/trapanati con apposite sonde dagli idraulici.

Motico per cui, se ritenete che l'ingorgo non sia immediatamente dopo lo scarico, evitate di utilizzare la soda caustica. Se la fate penetrare nelle tubazioni e lei scende, e poi versate l'acqua bollente, c'è la possibilità che l'acqua si raffreddi a contatto con le tubature ed arrivi a temperatura troppo bassa a contatto con la soda e non la sciolga.

Sturare con prodotti liquidi/gel

Mr Muscolo Idraulico Gel per sturare gli scarichi Vi sono diversi prodotti acquistabili in supermercato pensati per sturare gli scarichi intasati. Sono solitamente liquidi o gel, spesso anche reclamizzati in televisione.
Per gli intasamenti meno difficili possono risolvere la situazione. Affinchè siano efficaci, tuttavia, è assolutamente necessario seguire le istruzioni d'uso, ovviamente con le cautele che gli stessi prodotti riportano in etichetta.
In particolare è importante rispettare i tempi indicati in etichetta: spesso l'etichetta indica di lasciare operare il liquido per l'intera notte. Lasciatelo: è importante infatti che gli aggredenti chimici lavorino e decompongano la materia organica origine dell'intasamento (spesso si tratta di capelli per gli scarici della doccia o del lavandino, o residui alimentari per lo scarico del lavandino della cucina). Se si applicano e si risciaqua subito, spesso si butta via il prodotto. Un'altra indicazione è: non essere morigerati nell'uso del prodotto. In genere una bottiglia può essere utilizzata per 1 o 2 tentativi di sturatura dello scarico. Dosi inferiori rischiano di essere inefficaci.

CHIUDI 

PRIVACY POLICY DEL SITO INTERNET WWW.IDRAULICHE.IT

Si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.
L'informativa è resa anche ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali" a coloro che interagiscono con i servizi online di Costruttori.it, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo:

http://www.costruttori.it

L'informativa è valida per tutti i siti marchiati "by Costruttori.it".

IL "TITOLARE" DEL TRATTAMENTO
La consultazione di questo sito comporta il rilascio di informazione e dati personali.
Il "titolare" del loro trattamento è :

COSTRUTTORI s.r.l.
Via Europa, 108
31040 Giavera del Montello (Treviso)
tel. 0422.775465 - fax 0422.882380
p.iva e c.f. 04452480264
nella persona di Pocchiari Isabella (Ufficio Marketing)


LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI
I trattamenti connessi ai servizi online di questo sito hanno luogo presso la predetta sede di COSTRUTTORI s.r.l. e sono curati solo dal personale tecnico incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di operazioni di manutenzione.

TIPI DI DATI TRATTATI E FINALITA' DEL TRATTAMENTO
Dati di registrazione
Le informazioni richieste in fase di registrazione verranno utilizzate sia per consentire l'accesso ai servizi online di COSTRUTTORI.it, sia per poter attivare, a titolo completamente gratuito, la cassetta di posta elettronica.
COSTRUTTORI s.r.l. per assicurare il corretto svolgimento di tutte le attività connesse o strumentali all'erogazione del servizio di posta elettronica potrà, ove necessario, comunicare i dati personali degli utenti ad altre società .
Inoltre, essendo la registrazione propedeutica per l'accesso ai servizi online, i dati personali dei clienti, effettuata la scelta del servizio e previa ulteriore informativa, verranno trattati per le finalità connesse e/o funzionali al servizio prescelto.
Nel caso i servizi prescelti siano gestiti da terzi, i dati verranno comunicati ai singoli gestori. Questi ultimi operano come "titolari" per il trattamento connesso all'erogazione dei servizi di propria competenza.

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e sono conservati per i tempi definiti dalla normativa legale di riferimento. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

COOKIES
Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito.

I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali verranno trattati per mezzo di strumenti informatico/telematici e per finalità connesse e/o strumentali al servizio di Posta elettronica e degli eventuali altri servizi online o per la semplice navigazione sul sito, così come stabilito dalla legislazione italiana vigente; in particolare:
- per rendere possibile l'erogazione del servizio;
- per rendere possibile l'esecuzione degli obblighi legali previsti.
Il trattamento dei dati avverrà per mezzo di strumenti e/o modalità volte ad assicurare la riservatezza e la sicurezza dei dati, nel rispetto di quanto definito negli articoli 33 e seguenti del D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196).
Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.
Le richieste vanno rivolte al titolare del trattamento presso la sua sede.
Il presente documento costituisce la "Privacy Policy" di questo sito.